Le combinazioni alimentari che non fanno bene

Usualmente abbiniamo i cibi per poter compiacere al nostro palato o per tradizioni che abbiamo ereditato, senza mai chiederci se mangiare alcuni cibi assieme durante un pasto ci portano a mantenere la salute o meno.

Ogni tipologia di alimento viene digerito con tempi e metodologie differenti. Alcune volte, infatti, dopo un pasto ci accorgiamo di non star tanto bene, senza capirne esattamente il motivo.

Per il momento cerco semplicemente di dare un’indicazione su quali sono le combinazioni che ci possono creare nei problemi, e successivamente spiegherò nel dettaglio perchè.

La frutta ( in special modo melone ed anguria ) non dovrebbe essere abbinata a nessun altro alimento perchè ne creerebbe la fermentazione. Da sfatare, quindi, la frutta dopo il pranzo. Se proprio la si vuole mangiare per pranzo o cena è sempre meglio prima dei pasti. La cosa migliore però sarebbe fare un pasto di sola frutta, cioè la colazione, e non mangiare frutta tra un pasto e l’altro. L’unico frutto che potrebbe essere abbinato alle verdure è la mela. Quando si mangia la frutta meglio sarebbe mangiarne un tipo solo alla volta o almeno non abbinare frutta acida con frutta molto zuccherina, come ad esempio arance e banane. Non fa bene nemmeno la combinazione di frutta secca con frutta fresca.

Una classica combinazione che in tutto il mondo piace molto, ma non fa bene, è la pasta al pomodoro o la pizza.

I cibi proteici non vanno mai abbinati ad ai carboidrati, come la combinazione pasta con il ragù, perchè le due sostanze avendo tempi di digestione differenti creano una fermentazione quindi una putrefazione degli alimenti e di conseguenza tossine e gas. Non si dovrebbero mescolare tanti cibi proteici differenti assieme come carne e uovo o carne e formaggio.

Le verdure, invece, vanno bene abbinate sia ai carboidrati che alla proteine.

La cosa migliore sarebbe però mangiare ogni alimento separato dagli altri.

Annunci