La frutta esotica del Peru’

Il Peru’ grazie alla grande varieta’ di climi offre una grande scelta di frutta che in tante altre parti del mondo non cresce, ma che grazie alle sue famose propreita’ oggi incomincia ad essere presente sul mercato dei paesi “sviluppati”.

Alcune proprieta’ di questi frutti erano gia’ note anticamente agli Inca, mentre al giorno d’oggi nuove ricerche stanno confermando i grandi benefici che possono apportare se assunti regolarmente nella dieta quotidiana giovando alla salute e nella maggior parte dei casi anche essendo una gioia per il nostro palato.

LUCUMA –> Una volta conosciuta come l’Oro degli Incas, questo frutto di origine andina, veniva gia’ anticamente utilizzata durante alcune celebrazioni. Oggi attraverso ricerche scientifiche si e’ scoperto che, oltre ad avere un buonossimo sapore dolce ( viene utilizzata anche nella produzione di gelati,  altri dolci o e’ piu’ facilmente reperibile negli altri paesi essiccata ),

images                  download (3)              download

possiede molte sostanze che beneficiano alla nostra salute ed al nostro umore. La lucuma infatti contiene una grande quantita’ di niacina utile nel processo di produzione di energia ed efficace contro la depressione. La niacina apporta benefici nelle malattie cardiovascolari e nell’obesita‘. Nella lucuma sono presenti anche ferro, carotene e fibre. La crema di questo frutto viene anche utilizzata per uso esterno nella cura di herpes e verruche.

MARACUYA –> Detto anche il frutto della passione, prende questo nome non tanto per le proprieta’ afrodisiache, ma per la somiglianza della corolla del fiore con la corona di spine di Gesu’.

images (1)       download (1)            download (2)

Questo frutto e’ prevalentemente composto da acqua, ma contiene anche molte vitamine A, C, B2, B3, K ed E e in piccola parte sali minerali quali potassio, magnesio, fosforo, sodio, ferro e zinco. La maracuya ha proprieta’ antiossidanti e antiinfiammatori. Inoltre grazie alla presenza del carotene risulta essere utile nella protezione della pelle, oltre che giovare agli inestetismi cutanei come la cellulite. Viene utilizzata anche per apportare benefici dei casi di coliti e gastriti oltre che favorire la regolarita’ intestinale. Il frutto risulta buonissimo mangiato fresco, ma puo’ essere utilizzato anche nella preparazione di dolci e gelati, oltre che nella produzione di prodotti per la pulizia del corpo.

TAMARILLO –> Appartenente alla famiglia delle solanacee come il fratello pomodoro, questo frutto e’ originario del sud america e gia’ conosciuto dagli Inca come il pomodoro d’albero.

Continua a leggere

Annunci